Sticky post

Basilicata – Dipartimento Agricoltura: 12 mesi di azioni per lo sviluppo rurale regionale

Il Dipartimento Politiche Agricole e Forestali rende note le attività di sviluppo rurale regionale messe in campo durante il 2017, rendendo noto il bilancio delle attività intraprese e avviandosi alla programmazione del 2018.

Gli investimenti effettuati attraverso i fondi FEASR e FEAMP nel 2017 hanno consentito il miglioramento delle imprese locali, l’ottimizzazione delle filiere agroalimentari e il potenziamento della ricerca e dell’innovazione nel campo agricolo.

Grazie a tali attività, l’anno appena trascorso si è rivelato fondamentale per la valorizzazione dei prodotti di qualità lucani, con particolare riferimento alla presentazione del riconoscimento per l’IGP dell’olio extravergine di oliva lucano. Altro passo importante è stato compiuto per l’IGP della Lucania di Picerno e di prodotti locali di elevata qualità.

Per quanto concerne invece i temi della forestazione, agriturismi e fattorie didattiche, risarcimento danni da calamità delle annualità precedenti e della nevicata del gennaio 2017, servizi per la zootecnia, fitosanitario, emergenza cinghiali e fauna selvatica e alcune leggi regionali si è prossimi alla chiusura dei relativi iter.

L’articolo intero contenente la descrizione dettagliata delle singole attività è raggiungibile al link in oggetto

Sticky post

Il decreto De Vincenti – Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno – alcune opinioni

Il decreto De Vincenti (Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno), che diventerà operativo con l’inizio del nuovo anno, è una risposta allo scenario drammatico che il sud d’Italia ha davanti. In particolare, due provvedimenti – le misure per l’imprenditoria giovanile (Resto al sud), e quelle per l’affidamento ai giovani delle terre inutilizzate (la Banca delle terre incolte) …

…. Pensare di avviare i ragazzi all’attività agricola, indebitandoli a lungo termine, non è una buona idea: nelle agricolture più avanzate della nostra, quella francese o tedesca per esempio, la proprietà della terra è un’eccezione, i tre quarti delle terre coltivate sono in fitto, mentre da noi è l’esatto contrario, ed è per questo che le nostre aziende sono più piccole e meno competitive, e il mercato fondiario è tendenzialmente rigido… (altro…)

WineBusiness: Regina Viarum

REGINA VIARUM, vinifica e commercializza, i vini propri tipici del territorio curando al massimo la selezione, la cernita e la vinificazione soltanto delle uve sane e mature, producendo ad oggi quattro etichette, due Falerno del Massico DOP Primitivo, “Barone” e “Zer05”, un Rosato Roccamonfina IGP “Petali” ed un Vino Rosso “Carisma” sempre rigorosamente a base di uve Primitivo. Orgoglio, passione, cultura del territorio e tradizione si fondono in REGINA VIARUM e ne rappresentano la lunga storia.

vini_regina-viarum